Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione se ne accetta l'utilizzo.
Per maggiori informazioni sulle caratteristiche e sulle modalità di disattivazione di tali cookie si veda l'
informativa estesa.

Azione di informazione, comunicazione, sensibilizzazione e pubblicità.
Fondi Strutturali Europei 2014-2020

Una vittoria … “sportiva” - Il Rosetti si distingue al concorso Sport Storytelling

Foto di gruppo

Saranno premiati sabato 13 Aprile 2019, a Firenze, gli studenti del Liceo Scientifico Rosetti che si sono messi in luce nell’ambito del concorso letterario nazionale “Sport Storytelling”, che l’Associazione Sportiva Laurenziana ed il Gruppo Scrittori Firenze hanno indetto nella prima edizione con l’obbiettivo dichiarato di dare maggiore sviluppo e visibilità alla produzione letteraria di contenuto sportivo.

A distinguersi in particolar modo nella elaborazione e stesura di un racconto a tema sportivo Francesco Spaccassassi, della classe 1S, che ha sbaragliato la concorrenza proveniente da tutta Italia posizionandosi, nella categoria under 18, sul gradino più alto del podio; ottimo risultato anche per Stefano Albini della classe 1S e Simone Scarcella del 2F, quinti ex-aequo per la categoria under 18 e per le studentesse Francesca Olivieri, classe 2F, e Lisa Maria Ioctu, classe 1S, ottave ex-aequo, Alessandro Rosati, classe 1S, al nono posto ex-aequo per la categoria under 18.

“La produzione letteraria di contenuto sportivo è in effetti poco divulgata e spesso considerata, a torto, di carattere minore rispetto alla grande tradizione narrativa italiana – hanno spiegato le professoresse Emma Battisti e Susanna Ciaralli, promotrici nelle loro classi 2F e 1S della competizione - ma i racconti di sport hanno da sempre un grande fascino, soprattutto nelle giovani generazioni; le storie dei grandi campioni, condite di sacrificio, sudore e determinazione nel raggiungere gli obbiettivi, possono emozionare il cuore e la mente e stimolare un sano spirito di emulazione. I ragazzi hanno iniziato a lavorare sui loro elaborati, con passione e divertimento, cercando di raccogliere dentro di loro i migliori pensieri e le parole più adatte a raccontare una bellissima storia sportiva”.

L’interesse e l’amore per lo sport sono stati infatti fonte di spirazione per alcune delle migliori penne della nostra letteratura; solo per rimanere tra Ottocento e Novecento basti citare Giacomo Leopardi, Umberto Saba, Alfonso Gatto, Vittorio Sereni, i quali hanno saputo parlare di sport facendone spesso una metafora della vita, così come, pur in forme e accenti diversi, musicisti del calibro di Paolo Conte, Francesco De Gregori e Luciano Ligabue.

Bei modelli anche per gli allievi del Rosetti, che parteciperanno con le insegnanti alla cerimonia di premiazione per raccogliere gli applausi guadagnati con il loro lavoro, per il quale l’intero Liceo si congratula con loro e le rispettive famiglie, auspicando una sempre maggiore partecipazione di studenti alle iniziative che ne stimolano le corde più vere ed appassionate.

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn